Le Farine

Le signore del nostro impasto sono le farine Petra: una miscela equilibrata di farina di tipo 0 a bassissimo valore proteico e farina integrale ricca di vitamine, fibre e minerali che non contiene sostanze diverse dal frumento. L’impasto di Briscola ha un livello nutrizionale altissimo ed è pronto per essere sottoposto al nostro personalissimo processo di lievitazione.

Fior di latte campano

Comunemente conosciuto come mozzarella e diverso dalla mozzarella di bufala solo per la tipologia di latte utilizzato nella produzione, rispettivamente latte vaccino intero e latte di bufala, il Fior di latte è un ingrediente insostituibile della pizza: sapore delicato e tenuta fantastica in cottura con poco rilascio di liquidi, è lui il re della pizza, quella di Briscola, ma soprattutto della tradizione. Senza Fior di Latte non saremmo nulla!

Il forno

Non un semplice forno, ma molto di più: costruito con 300 mattoncini refrattari che formano una cupola con 4 basi e un diametro di 130 cm, ha uno spessore, sia al suolo che al cielo della camera di cottura, che permette di imprigionare tutto il calore prodotto e distribuirlo in maniera omogenea e costante, conferendo alla pizza di Briscola l’aspetto e la bontà che l’hanno resa famosa. La combustione avviene senza il rilascio di fuliggine durante la cottura, garantendo una pizza più sana e una temperatura fissa di 380 gradi: il forno delle meraviglie da Briscola impiega solo 50 secondi per servire una pizza cotta alla perfezione.

Pomodoro San Marzano

Pomodoro San Marzano DOP dell’Agro Sarnese Nocerino, un’istituzione della cucina italiana: 41 comuni in provincia di Napoli, Salerno e Avellino hanno formato un Consorzio che controlla la produzione di questo capolavoro dal seme al confezionamento, assicurando al commercio solo confezioni numerate e certificate dal Ministero delle Politiche Agricole. Il Pomodoro San Marzano DOP dell’Agro Sarnese Nocerino è solo uno e come lui (davvero) non c’è nessuno.

La lievitazione

Una filosofia, una specie di percorso di meditazione. Il nostro impasto subisce tre fasi di lievitazione: stagliatura, conservazione e risveglio del prodotto. Dalla creazione dei panetti di pasta che riposano a temperatura ambiente per 12 ore alla Meditation Room, dove la pasta viene conservata ad una temperatura più bassa lasciando che lieviti e fermenti per almeno 24 ore fino al suo risveglio, fase in cui l’impasto lievita a temperatura ambiente per altre 2 ore pria dell’utilizzo. Un percorso in cui la pizza di Briscola subisce un’idratazione del 70% che la rende morbida e soffice, praticamente inconfondibile. Provare per credere.

Entra anche tu in pizza society

Trova briscola

denari Newsletter denari

Scopri cosa succede nella confraternita della pizza
Invia